Ci sono miei simili che vivono in costante crisi malinconica, girando il mondo fasciati in abiti gotici, considerando la loro condizione un sinistro dono oscuro o addirittura una maledizione. E devo ammettere che il ruolo di angeli neri che si sono cuciti addosso lo recitano alla perfezione, sguazzando come magistrali interpreti tra musica dark, rock, metal, tetri poemetti e spettacoli di teatro funebre. Patetici bugiardi. Altri si sono inseriti nella comunità con estremo successo, come me, e vi confido un altro segreto: molti occupano ruoli ben noti nella società.

(Tratto da: Caldo sangue)

Opera: L’Antipapa – Max Ernst