­

Lo chef è a vostro mezzo servizio. Il resto, mettetecelo voi.

Sarebbe bello che iniziassi un blog di cucina, sciorinando perle di saggezza sul come si fa a rosolare perfettamente un arrosto, o sul come far rimanere le verdure lesse verdi brillanti. Vi svelo un piccolo segreto: non ne ho intenzione. Capisco che siete curiosi e volete svelati i trucchi del mestiere, ma per questo, affidatevi alle migliaia di siti in cui poter scartabellare tra antipasti, primi, secondi e dolci. Qui troverete solamente ciò che ha deliziato il palato di chi amo, le ricette che mi richiedono le persone che voglio accontentare.
Non sono buttate a caso, non le condivido con voi per ingraziarmi nessuno: migliaia di colleghi e colleghe e centinaia di cuochi amatoriali, pubblicano giornalmente on-line una banca dati più che sufficiente per farvi diventare dei gourmet. Io cucino sempre e solo per amore. Essere chef non lo valuto un lavoro: lo valuto un dato di fatto. Un po’ come non aver potuto decidere di avere i capelli neri, o di essere praticamente perfetto.
Quindi: preparate l’atmosfera. Mettete un sottofondo musicale adeguato, apparecchiate la tavola nel migliore dei modi, accendete un paio di candele, stappate una bottiglia di vino e invitate chi amate a sedersi per gustare ciò che avete preparato. Vi assicuro sguardi luccicanti, sorrisi, e per i più fortunati nell’arte della seduzione, notti di fuoco. Parola di Ranieri.

Costine alla Guinness

Di |

Innanzitutto, riscaldate il forno a una temperatura di 200°. Mentre scalda, tritate insieme l’aglio, il sedano e la carota per preparare la classica base per un soffritto, poi mettete il tutto in una casseruola antiaderente […]

Tuber magnatum

Di |

Vi sono differenti varietà di tartufo, dallo scorzone o tartufo estivo, (Tuber aestivum, vedere foto), a quello nero e via così, ma io vorrei soffermarmi sul tartufo bianco, il più prezioso. Tuber magnatum, per la […]

Olive piccanti

Di |

Ecco una di quelle ricette semplici ma dannatamente buone. Si tratta di olive piccanti con aceto e prezzemolo. Come potete vedere, negli ingredienti ho consigliato 2 peperoncini, ma a piacere potete anche renderle più cattive.
Niente […]

Linguine scampi e porri

Di |

Per l’intingoloPer il pestoPer la decorazione

Se decidete di acquistare scampi ancora vivi, sbollentateli in acqua bollente non salata per pochi minuti. Altrimenti, sempre acquistati freschissimi, puliteli a crudo senza sbollentarli.
Mettetene due da parte (in base […]

Risotto mirto, mirtilli e Barbaresco

Di |

Per il riso:
Per il brodo:

Non scervellatevi a capire il taglio giusto per il bollito di carne, basta dire al vostro macellaio di fiducia cosa dovete fare, e lui vi consiglierà il taglio giusto. Io utilizzo […]

I commenti sono chiusi.